Home ATTUALITÀ Roma – Ospol: servizio informatico della Polizia Municipale fermo alla preistoria

Roma – Ospol: servizio informatico della Polizia Municipale fermo alla preistoria

vvuu4.jpgDall’Ospol, il sindacato della polizia municipale, una secca denuncia sull’arretratezza dei sistemi informatici in dotazione al corpo dei Vigili Urbani del Comune di Roma. La denuncia trae origine da un fatto accaduto questa settimana quando un rom alla guida di un camper su via Molfetta non si è fermato a un controllo. Fermato poi da un’altra pattuglia è risultato essere privo di patente e di assicurazione.

“I vigili – dichiara la nota dell’Ospol – hanno chiesto alla sala radio di verificare la copertura assicurativa del veicolo, ma non è stato possibile perché il Comune non avrebbe pagato il canone annuale all’Ania. Il Servizio informatico della Polizia Municipale è fermo alla preistoria, quando siamo in strada le nostre sale radio non hanno i collegamenti essenziali per controllare se le auto sono rubate o per verificare la validità delle patenti».

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome