Home ATTUALITÀ Cassia – sequestrati 250 kg di alimenti invendibili

Cassia – sequestrati 250 kg di alimenti invendibili

bazar.JPGPochi giorni fa un vero e proprio ‘bazar’ abusivo di alimentari e’ stato scoperto sulla Cassia dalla polizia municipale di Roma, impegnata dal 29 luglio in speciali controlli contro il degrado urbano e a tutela della salute e la sicurezza dei cittadini nel triangolo tra via Due Ponti, via Pirzio Biroli e largo Sperlonga. Nella zona, a ridosso della via Cassia, monitorata dagli uomini della Sezione Pronto Intervento Centro Storico in collaborazione con il XX Gruppo, si trovano mini appartamenti, che, spesso affittati a extracomunitari, prostitute e trans, vengono trasformati in piccoli bazar completamente abusivi.

In particolare, in via Ischia di Castro, in soli trenta metri quadrati, il proprietario, del Bangladesh, stipava alimenti di varia provenienza invendibili secondo le norme italiane. Gli agenti hanno sequestrato duecentocinquanta chili di prodotti senza etichetta o con etichette non a norma. Legumi, riso, farina, granturco, ma anche confezioni di carne e di dolci, tutto e’ stato posto sotto sequestro su disposizione della Asl competente.

Durante le operazioni molti stranieri sono stati identificati, fotosegnalati due trans brasiliani gia’ colpiti dal decreto di espulsione e precedentemente arrestati per violazione delle leggi sull’immigrazione ed in possesso di patenti internazionali false. Sanzionati anche un altro trans brasiliano ed il suo cliente, un italiano di 35 anni. (fonte AdnKronos)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome