Home ARTE E CULTURA Cassia, Teatro Stabile del Giallo: Sogno di una notte di mezza estate

Cassia, Teatro Stabile del Giallo: Sogno di una notte di mezza estate

teatro1.jpgIl 16 e il 17 Giugno al Teatro Stabile del Giallo “Sogno di una notte di mezza estate”, saggio riservato ai ragazzi dell’Accademia Musitea. Ci spiega la Presidente dell’Accademia, Annamaria Gelao “Abbiamo riletto il testo della commedia di William Shakespeare, ambientandola ai nostri giorni. I ragazzi odiano la poesia, e’ anche un po’ colpa della scuola, recitare in endecasillabi non e’ facile per loro. Ho voluto rivedere il testo perche’ non volevo che i ragazzi imparassero il testo a memoria. Ho voluto con loro approfondire il bosco, dove si sviluppa la vicenda, il concetto del bosco, la paura insita nel bosco, sono venute fuori tante cose, tante paure che quest’anno il bosco ha sollevato nell’animo degli adolescenti con tutte le violenze che ci sono state.”

“Superare le paure quindi stando attenti, attraversarlo e superarlo per essere piu’ forti. I personaggi che incontriamo nel bosco sono invisibili, ma sono gli “invisibili” dei nostri tempi: i senzatetto, i diseredati, gente che noi non vediamo. I ragazzi affascinati da questa trasposizione nel presente hanno imparato le battute, imparare quindi la bellezza dell’essenza della poesia non la poesia imparata a memoria come suono e basta.”

“I ragazzi  –  conclude la signora Gelao – devono assorbire quello che e’ stato scritto 500 anni fa come qualcosa che e’ profondamente vero anche adesso. Dietro questo linguaggio che e’ diverso pensano che ci sia una verita’ diversa, ma non e’ cosi’, l’uomo e’ sempre quello con i propri sentimenti i propri modi di sognare, di pensare”.

Alessandra Stoppini

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome