Home ATTUALITÀ Deceduta Rita Brunella, presidente della Commissione Pari Opportunità del XX Municipio

Deceduta Rita Brunella, presidente della Commissione Pari Opportunità del XX Municipio

rita-brunella.jpgRita Brunella, coniugata, due figlie, farmacista, 59 anni da poco compiuti, eletta nel 2008 nel Consiglio del XX Municipio con circa 400 preferenze ottenute nella lista del PdL, è deceduta oggi dopo una lunga malattia. Alla sua famiglia va il cordoglio di VignaClaraBlog.it e di tutti i suoi lettori.

Da tempo assente dai lavori d’aula, Rita Brunella, silenziosa ma attiva presidente della Commissione Pari Opportunità del XX Municipio, in questo scorcio di consigliatura si era distinta per l’impegno su misure ed interventi a favore delle donne del territorio.

Francesco Giro, sottosegretario alla cultura e della cui segreteria Rita Brunella è stata responsabile nel biennio 2006-2008, ha oggi dichiarato: “Voglio esprimere pubblicamente, anche a nome del partito del Popolo della Libertà, il mio cordoglio per la prematura scomparsa di Rita Brunella ed esprimere la mia vicinanza ai suoi familiari. Rita Brunella – ha aggiunto – era un consigliere del XX Municipio di Roma. Una di noi, una dei tanti militanti di cui non ci si ricorda mai, neppure in questi momenti così dolorosi, che lavorano nell’ombra, senza mai chiedere nulla, al servizio del partito e dei suoi dirigenti, che da questo impegno traggono molto, anche la loro personale elezione ai più alti livelli istituzionali. Se oggi sono deputato di Roma lo devo anche a lei – ha ricordato ancora – Rita ha lavorato con me, al mio fianco quando ero coordinatore romano e regionale del Lazio, insieme a tanti miei straordinari collaboratori. Era insostituibile, generosa, forte. Mi mancherà molto, sapevo della sua malattia ma confidavo nella sua forza”. (Red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

12 COMMENTI

  1. In tanti sapevamo delle sue condizioni, e ancora ricordo quando, attesa per il Convegno con il quale per la prima volta nel XX Municipio si è celebrato l’otto marzo, è invece arrivata la notizia di un suo aggravamento.
    Una scomparsa prematura: alla partecipazione al dolore della famiglia si aggiunge il rammarico per non poter più sperare nel suo apporto come una delle tre donne elette nel Consiglio del Municipio.

  2. Sono veramente addolorata, non condividevo le sue idee ma apprezzavo molto il suo impegno politico a favore delle donne. Propongo che le sia intitolato il nuovo palazzo del Municipio 20.

  3. Un caro e affettuoso pensiero per Rita!!! La ricorderò sempre per la sua passione, la sua energia, il suo impegno disinteressato da vera militante. Incarnava il vero spirito di Forza Italia, uno spirito innovativo, liberale, al di fuori degli schemi del passato. Cara Rita, da lassù, pensaci e dacci la forza di continuare con le stesse motivazioni e innovazioni. Ti abbraccio!!! Niccolò Di Raimondo – Assessore Politiche Sociali Municipio II

  4. Siamo tutti addoloratissimi.
    I Funerali di mia cugina si svolgeranno Mercoledì 3 Giugno alle ore 15.00 presso La Parrocchia Gran Madre di Dio Via Cassia 1 (Ponte Milvio)

  5. I Funerali sono stati anticipati: Sempre Mercoledi’ 3 Giugno, stessa Parrocchia ore 12.00. Prego modificare l’orario definitivo. Scusate, ma sono momenti difficili.

  6. Conservo di Rita il ricordo di una conversazione a margine di una Commissione Bilancio in Municipio.
    Le dissi – sorridendo e provocandola – che spesso qui in Municipio non riusciamo a decidere cose rilevanti; per questo, ragionammo sul nostro mandato e via dicendo.
    Mi stupì, durante la conversazione, quello che mi disse sul suo impegno in politica, sulla sua candidatura e sulla sua elezione.
    Mi trasmise l’idea credibile e sincera che Lei si fosse candidata per servire un progetto. Ovviamente, il progetto aveva come simbolo catalizzatore la figura del Presidente del Consiglio, ma – a prescindere dal merito del progetto – Lei collegò sempre la sua elezione ad un progetto più ampio.
    Così, serenamente, mi disse che anni prima aveva sostenuto Gaetano RIzzo al Comune di Roma nelle liste di Forza Italia, così adesso aveva sostenuto Gianni Giacomini al Municipio XX per il PDL, descrivendo la condizione di molti post-democristiani, rimasti senza un vero luogo politico di identificazione assoluta.
    L’idea del progetto e della candidatura come servizio reso ad un progetto più ampio, questo, davvero, mi colpì, in un periodo di politica fatta di comparse personali e personaliste, di gare a citazioni su agenzie stampa e giornali, di conflitti per emergere dentro ciascun gruppo di eletti.
    Quell’idea “progettuale” della politica, così legate al concetto – ormai perso – di partito novecentesco, così lontana dall’oggi affogato nel presente.
    Cara Rita, ti giunga l’abbraccio dei colleghi consiglieri del Partito Democratico, convinti che, pur in pochi mesi di attività, hai servito con onestà la nostra collettività ed il tuo progetto politico.

    Alessandro Sterpa
    Capogruppo del Partito Democratico
    Municipio Roma XX

  7. Ciao, Rita, voglio esprimerti il mio affetto. Anche se la nostra frequentazione è durata solo un anno e mezzo, ho un ricordo vivo della tua generosità d’animo, sensibilità e disponibilità. Abbiamo fatto insieme a te e alle altre amiche di Azzurro Donna delle belle cose. Ti avevo vista l’ultima volta a dicembre, dovevamo rivederci l’anno nuovo, mi parlavi dei tuoi progetti….Sogni, idee. Eri serena, contenta. Non immaginavo che sarebbe stata l’ultima volta che ti vedevo. Preferisco ricordarti così.

    Marcello Viaggio
    Il Giornale

  8. Grazie di cuore a tutte le persone che hanno lasciato e lasceranno dei commenti pieni di affetto e stima…

    Mamma era proprio così come la descrivete una donna forte, coraggiosa e con GRANDE ANIMA…. e bastava un attimo per capirlo….

  9. Cara Rita, il tuo ricordo rimarrà sempre in una parte del mio cuore.
    Il nostro impegno politico, ma sopratutto quello sociale con l’associazione “Vivere Insieme” è stata per noi un’ esperienza indimenticabile, un’esperienza che ci ha permesso di portare avanti i nostri valori: la famiglia, la solidarietà, la cultura e il rapporto con i giovani.
    Una passione che spesso a coinvolto anche alle nostre famiglie facendole partecipare alle nostre iniziative.
    Il mio ultimo ricordo di tè stato l’incontro al partito quando dopo eletta mi hai consegnato le carte per il passaggio della presidenza dell’associazione “Vivere Insieme”, un impegno che spero di portare avanti come tu hai fatto negli anni passati.

    Riccardo Pomponi

  10. Cara Rita,
    penso che ognuno di noi lasci un’impronta indelebile del proprio passaggio e tu veramente sei stata come un vento forte, un lampo di luce coinvolgente per tutti noi, specialmente per noi donne che tu hai cercato con il tuo impegno politico di sostenere ed aiutare.
    Cara Rita, ti devo ringraziare anche per l’eredità che mi hai lasciata cioè per tutte le persone che attraverso te sono diventate le mie nuove amiche ed i miei nuovi amici.
    Tutti insieme cercheremo in ogni maniera di rimanere vicini a Pietro, a Michela ed a Francesca che abbiamo visto così fortemente provati per la tua perdita.
    Un ultimo bacio affettuoso
    Mariella de Nardis

  11. solo ora sono venuto a sapere di questa notizia terribile… non ci credo..sei stata una maestra di politica..mi hai consigliato e guidato quando mi sono candidato e sono sicuro che anche da lassù continuerai a combattere accanto a noi… magarì guardandoci da quei monti rocchiggiani che sia a me che a te piacciono tanto….
    ciao Rita….

    Francesco Assogna

  12. Cara Rita,

    è passato quasi un mese, ma non riesco a troscorrere un giorno senza pensarti.
    Voglio ricordarti così come ti ho conosciuta, una donna forte, dinamica, vera.
    Non dimenticherò mai la stima professionale che mi hai riservato.
    Mi hai aiutata tantissimo, regalandomi la tua marcia in più.
    Le tue figlie hanno un grandissimo compito, quello di darti la pace e la serenità in cielo.
    UN ABBRACCIO FORTISSIMO
    Valeira Zambelli

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome