Home ATTUALITÀ Campidoglio alla ricerca dell’eccellenza amministrativa

Campidoglio alla ricerca dell’eccellenza amministrativa

comune-di-roma.jpgL’assessore alle Risorse umane del Comune di Roma, Enrico Cavallari, questa mattina all’interno del convegno ‘Le migliori pratiche per migliorare la citta’ e vivere meglio il nostro lavoro’ che si e’ svolto al Forum PA, ha presentato il bando di ‘Eccellenza amministrativa’ rivolto ai 19 Municipi e a tutte le strutture del Comune di Roma con un impegno complessivo di 160 mila euro. Obiettivo: migliorare l’efficienza e l’efficacia dell’amministrazione rispetto alle prestazioni rese al cittadino.

Come riportato dall’Agenzia Asca, l’Assessore Cavallari ha spiegato che l’Amministrazione intende promuovere la cultura del risultato “con l’obiettivo di rilanciare il rapporto di fiducia tra amministrazione e cittadinanza: in quest’ottica il bando che presentiamo e’ volto a favorire e a promuovere il miglioramento dei servizi attraverso il rinnovamento degli stessi, in modo da rafforzare l’efficienza e l’efficacia della PA rispetto alle prestazioni rese al cittadino. Il documento e’ strutturato in tre sezioni. La prima, ‘Innovare il nostro lavoro in gruppo per lavorare meglio’, e’ rivolta ai municipi i quali potranno presentare un progetto finalizzato al miglioramento di un servizio o di un processo di lavoro che si possa esportare in tutto il territorio. Tali progetti, frutto esclusivo dell’iniziativa dei dipendenti, sperimentano nuove modalita’ lavorative volte ad elevare gli standard di qualita’ dei servizi erogati. Le altre due sezioni ‘Lavorare e stare bene insieme’ e ‘Innoviamo dal basso’, invece, sono rivolte a tutte le strutture comunali: l’obiettivo e’, rispettivamente, quello di dare impulso alla progettualita’ dei singoli dipendenti (valorizzando il contributo dell’individuo nell’ideare soluzioni in grado di migliorare il clima interno) nonche’ progetti innovativi capaci di individuare soluzioni nuove frutto di studio e ricerca”. (Red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. C’è da sperare nella creatività e nella competenza dei dipendenti del Municipio per un salto di qualità che consenta di rimediare ad una situazione da sempre alle prese con carenza di personale e di locali idonei nelle varie zone di un territorio tanto vasto. Ricordiamoci che durante il dibattito sul locale nel Mercato di Ponte Milvio ci fu chi sostenne che non poteva essere richiesto per i servizi anagrafici a causa della mancanza di personale. Le nuove tecnologie potrebbero essere di aiuto. Aspettiamo con fiducia i risultati.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome