Home ARTE E CULTURA Domenico Rambelli, mostra al Museo Crocetti

Domenico Rambelli, mostra al Museo Crocetti

museocrocetti.jpgDomani, 8 Aprile, presso il Museo Crocetti, in Via Cassia 492, alle 18.00 sara’ inaugurata la mostra dello scultore Domenico Rambelli dal titolo “Domenico Rambelli (1886-1972) Sintesi plastiche” a cura di Lorenzo Canova. La mostra restera’ aperta fino al 9 Maggio. Lorenzo Canova, nel descriverci la vita e le opere dello scultore, ci dice che “Rambelli è uno dei massimi scultori italiani del Novecento e dopo le opere di Arturo Martini ha realizzato i piu’ importanti monumenti degli anni Venti e Trenta”.

“Nato a Faenza nel 1886, fa parte del cosiddetto Cenacolo di Domenico Baccarini, un gruppo di artisti che si riuniva a Faenza e che si rifaceva al simbolismo e al Liberty ma lentamente si distacca da questo tipo di visione e si accosta ad una matrice di linguaggio piu’ espressionista che lo avvicina al suo amico pittore Lorenzo Viani. Partecipa alla Prima Guerra Mondiale, viene ferito e dopo la fine della guerra – prosegue Canova – si sviluppa il suo percorso grazie a quella grande campagna di monumenti ai caduti che coinvolge l’intera penisola e di cui lui e’ il maggiore rappresentante”.

[GALLERY=327]

“Ricordo Il Monumento ai caduti a Viareggio, Il Fante che dorme a Brisighella e il Monumento a Francesco Baracca a Lugo di Romagna, un capolavoro della scultura monumentale italiana. Nel 1949 la Quadriennale Romana gli conferisce il Primo Premio Nazionale per la Scultura. Muore nel 1972 lasciando incompiuto il Monumento ad Alfredo Oriani. Presentiamo al Museo Crocetti 60 anni di lavoro di Rambelli – conclude Canova – ripercorsi attraverso 16 sculture e quasi 100 disegni, soprattutto dell’ultimo periodo di vita e che sono di grande rilevanza, era un grande disegnatore”.

Alessandra Stoppini

Informazioni: Museo Venanzo Crocetti, Via Cassia, 492,
Tel. 06/33711468, www.museocrocetti.it
“Domenico Rambelli (1886-1972) Sintesi plastiche”, Orario 11/18 martedì e mercoledì chiuso.
Ingresso Gratuito

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome