Home ATTUALITÀ NO DOPE il 6 marzo allo Spazio Roma Village

NO DOPE il 6 marzo allo Spazio Roma Village

ImmagineRiceviamo e pubblichiamo da Giuliano Castellino speaker di una trasmissione radiofonica il seguente comunicato stampa di una iniziativa “NO DOPE” che si terrà Venerdì 6 Marzo presso lo Spazio Roma Village a Tor di Quinto.

Il “NO DOPE, ballo senza sballo” è amore contro odio, vita contro morte, gioia contro droga, musica contro degrado, partecipazione contro emarginazione, cultura contro ignoranza, il popolo della gioventù contro la schiavitù dei vizi, la gioventù che vince contro le belve. Non solo uno slogan, ma un modo di vivere la vita.  “NO DOPE, ballo senza sballo” è un’organizzazione di eventi che mira a qualificare il popolo della gioventù. Non è solo Dj set, ma live music, arte, cultura, solidarietà. “NO DOPE, ballo senza sballo” è divertimento partecipato, identità, socialità e Comunità. E’ suoni, danze e voci pronti a far ballare di gioia il popolo di Roma.

Tutto è partito dalla redazione di ON AIR, dalla trasmissione radiofonica che tutti i giorni, dalle frequenze di Power Station FM 100.5, parla di mondo e movimenti giovanili. Poi oggi è diventato già in cult tra i ragazzi e le ragazze di Roma.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Una bellissima idea. Una serata di divertimento non può e non deve significare una serata di sballo. Invertire la tendenza è fondamentale. Bravi! Aspetto altre feste così!

  2. Erano in tanti ad aspettare questa serata che in queste ore sta scombussolando Tor di Quinto.. Nelle centinaia di locandine incollate in tutta Roma, anche dove non si dovrebbe, si dice infatti che qusta sera verso mezzanotte la festa sarà allietata da uno dei più famosi DJ Roma.
    In arte Manfro DJ. All’anagrafe Manfredi Alemanno. Nella vita figlio di Gianni .
    E’ vero caro Roberto, una serata di divertimento non può e non deve significare una serata da sballo, ma neanche una passerella per il figlio del Sindaco perdipiù sponsorizzata da AN, dal PDL, Da Azione Giovani, dai Circoli Area Identitaria, dal Comitato Roma Capitale d’Europa e dal Forum Identitario come ad esempio si può vedere qui
    http://areaidentitariaostia.org/2009/02/24/primo-evento-no-dope-ballo-senza-sballo/

  3. @Ugo
    Che ci fosse o meno il figlio del sindaco, non me ne frega niente. Come non me ne è fregato niente che alla festa del Cinema (la prima) ci fosse la figlia di Veltroni. Quello che veramente conta è l’inversione di questa tendenza “pseudoculurale” per cui ubriacarsi o impasticcarsi la sera nei locali sia quasi un obbligo. Se anche un solo ragazzo avrà capito il messaggio già sarà un successo.

  4. @ Roberto: a te può non interessare ma forse ai contribuenti si visto che la festa è stata coofinanziata dal Comune di Roma.

  5. @Ugo
    ciao sono uno degli organizzatori della festa, mi puoi indicare chi ti ha detto di questo finanziamento del comune? sai..magari ancora non lo so e passo a ritirare i soldi!
    completamente autofinanziata.
    un saluto

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome