Home ATTUALITÀ A Roma la giustizia è lenta

    A Roma la giustizia è lenta

    giustizia.jpgA Roma occorrono oltre quattro anni per ottenere una sentenza per una causa civile. E’ sconcertante. Lo ha affermato oggi all’inaugurazione dell’anno giudiziario Claudio Francelli – procuratore reggente della Corte di appello di Roma – per il quale il grande malato è il settore civile nel quale la durata media dei tempi nei tribunali, nel biennio 2006-2007, è passata da 1.030 a 1.116 giorni.

    Ed elencando i motivi alla base di ciò ha anche detto che ” a Roma vi è un abnorme numero di avvocati iscritti all’ordine, tanti quanti ve ne sono nell’intera Francia; ciò inconsapevolmente può determinare il rischio di un incremento del ricorso dei cittadini alla giurisdizione e quindi, stante alla carenza di risorse strutturali, ad un allungamento dei tempi processuali”.

    Lasciando ai nostri lettori di professione avvocati commentare questo risvolto, proseguiamo nel sintetizzare le dichiarazioni del magistrato che, illustrando la  situazione del Tribunale di Roma, ha detto che “il bilancio dell’andamento della giustizia nel distretto di Roma  è fortemente negativo” pur restando i magistrati fiduciosi che “riforme veramente incisive, alcune preannunciate, vengano attuate“. E fra queste, al primo posto, ha messo il ricorso al “processo telematico“, che consentirà di eliminare il materiale cartaceo e le comunicazioni tra magistrati ed avvocati. Il resoconto dettagliato è su Il Messaggero di oggi

    Visita la nostra pagina di Facebook

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome