Home ATTUALITÀ i Rolling Stones all’Olimpico: emozioni datate

    i Rolling Stones all’Olimpico: emozioni datate

    Rolling Stones RomaSe mi è consentito vorrei parlare di un evento che, pur non avendo direttamente a che fare con il nostro quartiere, tuttavia si è svolto a ridosso dello stesso. Mi riferisco al concerto dei Rolling Stones che si è tenuto il 6 luglio allo stadio Olimpico. L’emozione, è inutile negarlo, è stata forte, anche perchè la band inglese è stata qualcosa che ha scandito la mia vita con intervalli quasi ciclici. La prima volta che li ho sentiti (Roma, PalaEur, 1967) ero un ragazzino imberbe; la seconda (Napoli Stadio San Paolo, 1982) ero nel pieno della gioventù e ieri sera ho invece assistito al concerto nel momento della mia “maturità”, se così vogliamo dire, visto che nello stesso giorno ho compiuto 55 anni. La prima cosa che mi è venuta in mente è stato electricguitare.jpgun vecchio cavallo di battaglia del gruppo “Time is on my side”, anche se ieri sera non è stata eseguita. Sì il tempo e’ proprio al loro fianco se è vero, come è vero, che, insieme ad altre 35.000 persone di tutte le età, dai 15 ai 70 anni, ho assistito ad uno spettacolo davvero entusiasmante. Preceduto da fuochi di artificio ed introdotto dagli accordi magici di Ron Wood, Mick Jagger è andato subito nel vivo della musica con una trascinante “Start me up”, primo brano di una serie di pezzi classici, più moderni, o evergreen. Per due ore ininterrottamente hanno suonato, cantato, ballato, corso e saltato, portando avanti uno spettacolo trascinante e mozzafiato, interrotto solo da brevi siparietti di Mick Jagger che si rivolgeva, quasi sempre in un italiano incredibilmente corretto, al pubblico. Che dire: hanno il volto segnato da una ragnatela di rughe, i capelli tinti, forse qualche bypass, ma quando suonano le Pietre hanno sempre 20 anni, e la voce di Mick vola ancora, lassù dove il tempo si ferma per farsi raggiungere dalla nostalgia.

    Roberto Colica

    Visita la nostra pagina di Facebook

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome