Home ATTUALITÀ Ponte Milvio alla ribalta

Ponte Milvio alla ribalta

Associazione PonteMilvio LiberoSi è tenuta ieri, nella Torretta Valadier, la conferenza stampa della Associazione Culturale Ponte Milvio alla presenza di rappresentanti della stampa, dei soci, di cittadini, di alcuni operatori ed imprenditori commerciali della zona e di Giuseppe Molinari, Presidente della Commissione Urbanistica del XX Municipio.

A meno di un anno dalla sua costituzione, è stato fatto il punto delle iniziative realizzate e di quelle messe in cantiere ma soprattutto si è parlato dei progetti che l’Associazione intende avviare, anche cercando la collaborazione delle Istituzioni pubbliche e private locali, per uno sviluppo socio-culturale strutturato di piazza Ponte Milvio divenuta in questi ultimi tempi luogo di aggregazione giovanile (e non solo), cuore di Roma Nord, centro economico, culturale e sociale di grande interesse.

L’incontro è stato vivace, sono state messe a confronto idee e proposte e gli intervenuti hanno trovato tutti insieme gli spunti interessanti per intraprendere questo cammino in comune, nella convinzione che Ponte Milvio non può e non deve essere noto ai più solo come il sito dei lucchetti; Ponte Milvio è storia, cultura, arte, economia, tradizione, costume, romanità, è il ponte fra il passato ed il futuro di Roma.

La conferenza si è chiusa con un aperitivo, sulla splendida terrazza del Ponte, offerto dal Rerè Wine Bar e dal Manhattan Cafffé, soci dell’Associazione.

Cliccando qui si può scaricare la pagina che l’edizione romana di Libero del 26 Maggio ha dedicato all’evento.
Qui di seguito invece un breve video della conferenza.

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

12 COMMENTI

  1. Cari ragazzi è veramente incredibile, quasi mi sembra assurdo…ormai siamo sotto costante assedio, lo definirei quasi terrorismo, da parte delle Nostre forze dell ordine. Lo dico con grande rammarico ma mi rendo conto che veramente non si rendono conto di quello che fanno….constatemente ogni santo week-end si fanno vivi e finalmente sono riusciti a rovinare il clima di serenità che Vi era in questa zona…fanno di tutto per svogliare i cittadini che frequentano questa piazza…ma sopratutto non danno soluzioni…in tre mesi non sono stati capaci neanche di promuovere una iniziativa affinchè qualche cosa miglioresse, nulla. Io Brando Serra denuncio la loro completa negligenza nell aiutare Noi operatori e Voi cittadini nel risolvere una situazione risolvibilissima….Ma guarda…ore 19.00 il Camion della porchetta è ancora aperto…VERGOGNATEVI!!!!!!!….MA GUARDA ORE 24.00….MERCATO DI PONTE MILVIO…TRAVESTITI E PARCHEGGIATORI ABUSIVI…E POI VENGONO DA NOI ONESTI CITTADINI CHE PAGHIAMO LETASSE E LAVORIAMO ONESTAMENTE..VERGOGNATEVI….Spero che il mio sfogo possa essere pubblicato..è giusto che la gente sappia come funzionano certe cose…sono aperto ad ogni dibattito anche se già so che nessun funzionario…vigile…consigliere si degnerà di affrontare il problema….come sempre meno parole ma più fatti…vero presidente???

    Brando Serra

  2. Se le retate riguardano parcheggiatori abusivi e mercato del sesso sono d’accordo con la repressione del fenomeno. Ben vengano le retate. Ma è più facile e più remunerativo fare le multe.

  3. Che cosa c’ entrano le forze dell’ordine? e chi dovrebbe tutelare i cittadini scusa tanto?…ti piacerebbe trovare la tua macchina distrutta semplicemente perchè non ti sei voluto fare estorcere 2 o 3 euro….perchè qui si parla di estorsione…e vogliamo poi parlare delo scempio di travestiti…dimmi tu chi deve pensare perchè forse qualcuno dovrebbe…o forse invece a qualcuno fa comodo tutto questo…

  4. il problema è un altro.
    la prostituzione non è reato in italia…
    riguardo ai parcheggiatori abusivi: io li odio, ma cosa possono fare le forze dell’ordine? O li prendi sul fatto o non c’è niente da fare.
    Ma anche qui il problema è che se dovessero essere colti sul fatto (già non facile di suo) andrebbe a finire come per i black block, i teppisti da stadio, ecc, ossia verrebbero liberati quasi subito…

  5. Pierluigi: esattamente è questo il problema o l’altra soluzione è che il cittadino li denunci presso le autorità..
    Ma chi è il coraggioso che si prende una responsabilità simile?
    Il fatto è che le leggi dovrebbero essere cambiate e la multa (sempre di 700 Euro quasi) non viene mai pagata da questi.
    Sicuramente c’è da rivedere tutta la normativa, perché le stesse autorità poco possono fare.

  6. Oh, grazie mattia. Iniziamo a capirci.
    Il problema è o nella legge che va resa più dura o nei giudici che non riescono a rendere effettive le pene.

    x fabrizio: sicuramente sarebbe utile mandarli al fresco, ma ci sono 2 inconvenienti.
    1 – al massimo fanno una notte e non serve a nulla, vedi i teppisti dello stadio.
    2 – fare le retate sarebbe cmq insufficiente: magari spariscono per qualche giorno, una settimana e poi tornano.

    E tutto questo con spese delle forze dell’ordine ed uno sforzo che richiede tempo e personale.

  7. e allora che fare ? subire i parcheggiatori abusivi ? no ! invocare le ronde cittadine come quelle girano nelle città del nord con la camicia verde ? assolutamente no ! ma una soluzione ci dovrà pur essere. se i vigili facessero degli interventi ogni tanto all’improvviso semplicemente forzandoli ad andare via (come fanno con i “vucumprà”), dai oggi dai domani forse come minimo cominciano a cambiare zona. e non ci vuole tanto personale per farlo, bastano due vigili a fare il giro della piazza, di viale tor di quinto e delle stradine laterali. se cominciassero a farlo in occasione delle partite sarebbe una bella dimostrazione di forza della legalità.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome