Home POLITICA Municipio XV, Simonelli lascia il testimone nelle mani di chi verrà

Municipio XV, Simonelli lascia il testimone nelle mani di chi verrà

stefano_simonelli
Beauty journal

A sette giorni dal voto che il 17 e il 18 ottobre prossimo deciderà chi tra Daniele Torquati, centrosinistra, e Andrea Signorini, centrodestra, sarà il nuovo Presidente del Municipio XV, la settimana è iniziata nell’aula consiglio di via Flaminia 872 dove la giunta uscente, capitanata dall’ex mini sindaco Stefano Simonelli, M5S, ha avviato il primo passaggio di consegne.

Badaracco, Martelli, Signorini e Torquati a rapporto

Ho deciso di convocare tutti ancora prima del risultato del prossimo week end per assicurarmi che nulla fosse lasciato al caso” ha commentato Simonelli in apertura dei lavori, salutando i presenti.

Ad essere convocati all’incontro di questa mattina, lunedì 11 ottobre, sono stati infatti i quattro i candidati che agli inizi di ottobre si sono sfidati al primo turno per la Presidenza del Municipio: non solo Signorini e Torquati, oggi al ballottaggio, ma anche Irene Badaracco (M5S) e Tommaso Martelli (Lista Calenda) che, seppur ormai fuori dai giochi per la fascia da presidente municipale, in qualità di candidati siederanno di diritto nel prossimo Consiglio municipale.

Lavori pubblici e ambiente all’ordine del giorno

A prendere la parola per prima è stata l’Assessore alle Periferie, Lavori Pubblici e Trasformazione Urbana Paola Loglisci che, con una lista di attività divise per tipologia di competenza – municipale o comunale – ha elencato tutte le opere avviate nel corso dei cinque anni a firma cinque stelle. Tra gli altri, i lavori di traffic calming per Via Tieri all’Olgiata dove – seppur terminate le opere di competenza municipale – ora Roma Capitale dovrà intervenire per completare il progetto. All’ordine del giorno anche il Centro polifunzionale di Via Sulbiate a Valle Muricana, in completo stato d’abbandono da anni e per cui il Dipartimento capitolino competente sembrerebbe avere finalmente messo a punto una struttura tecnica di missione per l’acquisizione della struttura e il completamento delle opere.

Poi ancora Via Salk, snodo di collegamento tra Labaro e il Grande Raccordo Anulare e alleggerimento indispensabile di Via Flaminia, le attività per il parcheggio della “scuola rosa” Via Silla a La Giustiniana, lo stato di avanzamento dei lavori dei marciapiedi delle strade del quindicesimo, la riapertura del centro anziani di Via San Felice Circeo e l’impianto idrovoro di Via Procaccini, opera indispensabile per il rischio idraulico di Prima Porta mai entrata in funzione per un mancato allacciamento da parte di Roma Capitale, sebbene i lavori siano terminato nell’agosto 2016.

Secondo intervento riservato all’Assessore Pasquale Annunziata, che questa volta ha fatto il punto sulle opere di sua competenza relative ad ambiente, decoro urbano, dissesto idrogeologico, trasporti e mobilità. All’ordine del giorno lo stato dell’arte dei parchi del XV, con piantumazione di alberi, installazioni di play ground, riaperture aree interdette. Focus anche sul verde scolastico, con l’auspicio dell’istituzione nei prossimi anni di una figura tecnica che possa monitorare l’andamento delle suddette attività all’interno degli istituti scolastici.

Rifiuti e cinghiali: un’emergenza per il territorio

Toccato anche l’argomento rifiuti, tema caldo per il territorio che a livello locale riguarda anche l’annoso problema dell’abbandono degli ingombranti: al riguardo c’è ancora da perfezionare la questione delle foto trappole e delle contravvenzioni pervenute negli anni scorsi a danno di residenti multati ingiustamente.

Poi ancora Parco Volusia e il recupero dei casali presenti nell’area verde e Parco Belloni a Vigna Stelluti; ultime ma non per importanza le aree cani della zona.

Indicazioni anche sull’emergenza cinghiali per cui Simonelli ha ribadito che “al netto delle competenze e delle responsabilità tra Regione Lazio, Roma Capitale e Città Metropolitana definite dal Protocollo d’intesa siglato tra le parti va trovata una soluzione concreta e definitiva per il territorio.”

Focus anche sulla riqualificazione del giardino “Caduti sul Fronte Russo” a Tomba di Nerone, con l’apertura definitiva e il fine lavori previsto per il prossimo anno, comprendente anche un accesso al parco per i disabili e una zona gioco per i più piccoli.

Il prossimo incontro

Questioni economiche e di bilancio rimandate a giovedì 14 ottobre quando alle 14.30 il Presidente uscente Simonelli incontrerà di nuovo i due candidati al ballottaggio Torquati e Signorini, affiancati da Badaracco e Martelli – convocati anch’essi nuovamente – per fare il punto anche su commercio, scuola, sport e politiche giovanili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 commento

  1. È incontestabile l’impegno pluriennale dell’amministrazione municipale per la sicurezza stradale in Via Vincenzo Tieri, a La Storta, con un progetto che prevedeva due fasi, una di competenza municipale e l’altra dipartimentale. I lavori di “traffic calming” di competenza municipale non sono stati però granché efficaci nel “moderare il traffico” in Via Tieri e ciò è facilmente verificabile. Il cantiere, tra l’altro, non è stato ancora rimosso, potremmo perciò essere ancora in tempo per realizzare gli interventi integrativi richiesti dai cittadini. In ogni caso diventa indispensabile l’attuazione della seconda fase del progetto di competenza dipartimentale di cui ha parlato l’Assessore Loglisci, possibilmente integrata con le proposte dei residenti, che non dovrà essere lasciata cadere dalla prossima amministrazione.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome