Vigna Clara, via Ronciglione fra buche e reti dimenticate

Vigna Clara, via Ronciglione fra buche e reti dimenticate

VignaClaraBlog.it

A tre anni dal tentativo di drastico intervento su una dozzina di pini, via Ronciglione – una bella, silenziosa e tranquilla via alberata sulla Cassia a metà strada fra Ponte Milvio e Piazza dei Giochi Delfici e che termina sulla famosa scalinata di Corso Francia – ancora oggi verte in uno stato di abbandono.

Via Ronciglione, novembre 2014

Era l’8 novembre 2014 quando rumori di camion e di accensione di motoseghe svegliarono di buon’ora i residenti di via Ronciglione.

Affacciatisi dalle loro finestre, videro un drappello di addetti del Dipartimento capitolino all’Ambiente pronti ad abbattere una dozzina di pini ritenuti pericolanti e pericolosi per il manto stradale poichè le loro radici ne avevano causato il sollevamento.

Immediata la loro reazione: in tanti scesero in strada per bloccare l’operazione.
Questi pini non si toccano, hanno quasi settant’anni, non sono ancora al termine della loro vita, rappresentano l’aspetto più bello e qualificante della zona, sono un patrimonio da difendere!” furono le loro motivazioni.

A difesa dei pini si schierò anche Italia Nostra: “E’ vero che alcuni sono pericolanti e vanno tagliati, ma procedere drasticamente a eliminarli tutti non è accettabile se prima non viene fatta un seria verifica sulla loro stabilità. Verifica che a quanto sembra non è stata mai effettuata“.

Dopo l’intervento del Corpo Forestale dello Stato e della Polizia di Stato, il Dipartimento capitolino all’Ambiente capitolò e interruppe i lavori: solo un pino, l’unico veramente ed effettivamente pericolante, fu tagliato.

pino-abbattutoVenne poi annunciato che per i successivi 6 mesi sarebbe stato effettuato un monitoraggio sulla stabilità degli altri pini per garantire la pubblica incolumità.

E dopo tre anni quei pini sono sempre lì, svettanti e belli. Ma oltre ai pini sono rimasti anche i problemi, perchè oltre al tentativo di abbatterli nessuno tentò invece di mettere mano alla manutenzione della strada.

Via Ronciglione, settembre 2017

Oggi come ieri. Il manto stradale è ancora dissestato e numerose reti arancioni da cantiere e nastri segnaletici abbandonati decorano via Ronciglione che è stata presto dimenticata dall’amministrazione.

Sollecitati da alcuni residenti, ci siamo recati sul posto per documentare la situazione e accendere un riflettore su questa strada nella quale, aldilà della presenza dei grandi pini ritenuti allora pericolanti, i problemi sono più che evidenti: marciapiedi irregolari e pericolosi, manto stradale sollevato e reso informe dalle radici e dal tempo.

Il must però è la presenza di tante buche. Oltre ai danni che potrebbero arrecare alle auto, il rischio maggiore è per quei centauri che se dovessero percorrere via Ronciglione ad una velocità leggermente superiore di quella “a passo d’uomo” andrebbero incontro a seri pericoli.

Eppure la strada è ancora sulla toponomastica del Comune, qualcuno prima o poi se ne accorgerà?

Francesca Romana Papi

Visita la nostra pagina di Facebook

Via Ronciglione, Roma, RM, Italia

CONDIVIDI

1 commento

LASCIA UN COMMENTO