Lazio-Spal, Daspo di 8 anni per il laziale arrestato. Licenza sospesa a...

Lazio-Spal, Daspo di 8 anni per il laziale arrestato. Licenza sospesa a un locale

polizia arresto
foto di repertorio
VignaClaraBlog.it

Dovrà restare lontano dai campi di calcio per 8 anni il tifoso arrestato dalla Polizia di Stato domenica sera al termine di Lazio-Spal.

Il Questore di Roma, considerato che D.C.S. – queste le iniziali dell’arrestato – oltre ad essere già conosciuto dalle Forze dell’Ordine per fatti simili, è stato già sottoposto a Daspo nel 2007 e nel 2010, ha emesso un divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive per 8 anni e per lo stesso periodo, ogni qualvolta giocherà la Lazio, dovrà firmare in un posto di polizia.

L’attività posta in essere dagli agenti del commissariato Ponte Milvio durante gli eventi sportivi e non, che si svolgono allo stadio Olimpico, ha portato all’emissione di altri 5 Daspo e la sospensione per una settimana della licenza di un esercizio commerciale nell’area del Foro Italico.

I fatti si riferiscono ad una rissa avvenuta in una paninoteca in occasione della  finale di Coppia Italia dello scorso maggio; due fazioni di tifosi si sono scontrate ed uno di loro aveva riportato l’amputazione della falange di un dito.

Gli investigatori, dopo una serie di indagini, hanno identificato 5 romani di età compresa tra 37 e 47 anni. Oltre alla denuncia in Procura, sono scattati i Daspo; 5 anni – con annesso obbligo di firma- per uno di loro già gravato dalla stessa misura emessa dai Questori di Firenze, Verona e Torino e 2 anni per gli altri 4.

Il Questore, considerato che la paninoteca dove è avvenuta la rissa è risultata, da alcuni controlli svolti nel 2016, frequentata da pregiudicati, ne ha disposto la sospensione della licenza  per una settimana.

Visita la nostra pagina di Facebook
CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO