I love you Roma, buon 2770° compleanno

I love you Roma, buon 2770° compleanno

i love roma
VignaClaraBlog.it

Venerdì 21 aprile Roma compie 2770 anni. Portati bene o male non si sa e poco importa: è sempre la città più bella del mondo.

Il 21 aprile ci fa dimenticare le contraddizioni, il traffico, i rifiuti nelle strade, le polemiche, per ricordarci invece che Roma è stata, e per tanti versi lo è ancora, caput mundi. Ma non solo.

Roma è città aperta, Roma è un fascinoso groviglio, Roma è mamma Roma che ti accoglie e  poi ti stritola.

Roma è smog e ponentino. Roma è Quarticciolo e Parioli, Roma è Aventino e Corviale, Roma è Ponte Milvio, vecchio di 2mila anni, e Ponte della Musica che di anni ne ha solo 6.

Roma non è facile per nessuno ma tutti vogliono viverci. A Roma ci stai un giorno e vuoi fuggire, ma se fuggi vuoi subito tornare.

Roma la odi al mattino e la ami di notte, e poi, il giorno dopo, la odi di notte e la ami al mattino.

Roma è la dolce vita, Roma è vacanze romane. Roma ti prende l’anima, ti ruba il cuore e ti svuota la testa, peggio di un’amante orientale. Roma è Roma, e basta!

Buon compleanno con tanti eventi

E I love you saranno in migliaia a dirlo, romani e non, nel festeggiare un anniversario che da insigne festa locale è assurto nell’età moderna a grande festa e che anche quest’anno coinvolge la città per quattro giorni.

Giovedì 20

Ad aprire il programma di eventi, dalle 16 alle 19 di giovedì 20 aprile, sarà  la maratona di lettura dei sonetti del Belli che si terrà in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca. Un omaggio che la città fa al suo massimo poeta.

E poiché oggi Belli è, dopo Dante, il poeta italiano più tradotto al mondo, a leggere i sonetti sono chiamati cittadini romani, italiani ed europei.

Nel pomeriggio alle 17 in piazza del Campidoglio si tiene il concerto “Aeterna Roma”, realizzato in collaborazione con il coro polifonico “Romane Voces”.

Venerdì 21

Ma il cuore delle celebrazioni è venerdì 21 aprile. La giornata si apre alle 9 sempre in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca, con il seminario internazionale di studi storici “Da Roma alla terza Roma” sul tema “Le città dell’Impero da Roma a Costantinopoli a Mosca. Fondazione e organizzazione, capitale e province”.

Alle 12 sulla piazza del Campidoglio si esibisce in concerto la Banda Musicale del Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale in divisa storica, mentre le bande dei corpi militari animano le piazze di diversi municipi della città.

Appuntamento con l’arte, alle 16 nella Sala degli Arazzi del Palazzo dei Conservatori dei Musei Capitolini, con l’inaugurazione della mostra “Gli autografi michelangioleschi ritrovati: La Cleopatra e il Sacrificio d’Isacco”.

Per  l’occasione viene presentata al pubblico la recente scoperta di un autografo michelangiolesco rinvenuto, durante un’operazione di restauro, sul verso di un disegno custodito a Casa Buonarroti a Firenze: l’inedito schizzo che raffigura un Sacrificio di Isacco sarà a fianco de La Cleopatra, altro pregevole disegno attribuibile al maestro riscoperto pochi anni fa in analoghe circostanze.

Sabato 22

La mattina di sabato 22 dalle 9 alle 13 è dedicata alla seconda giornata del seminario internazionale di studi storici “Da Roma alla terza Roma”, sempre nella Sala della Protomoteca.

La sera, alle 18, “Tributo a William Kentridge”, a un anno dall’inaugurazione del suo fregio sulle banchine del Tevere. L’iniziativa propone un concerto del Coro del Teatro dell’Opera di Roma, con 85 cantori, due pianoforti e cinque percussioni, diretti dal maestro Roberto Gabbiani.

Domenica 23

Chiude le celebrazioni, domenica 23 dalle 11, il corteo del Gruppo Storico romano che parte dal Circo Massimo, passa per i Fori Imperiali e finisce con  la deposizione di una corona di alloro sotto la statua dell’Imperatore.

L’intero programma

Ma questa è solo una sintesi molto ristretta degli eventi. Per l’intero programma, ricco di interessanti appuntamenti, sarà meglio cliccare qui.

 

Visita la nostra pagina di Facebook
CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO