La Storta, un defibrillatore nell’IC “Via Cassia 1694”

La Storta, un defibrillatore nell’IC “Via Cassia 1694”

DAE
VignaClaraBlog.it

Saranno 30 le persone avviate alla formazione per l’eventuale utilizzo del primo defibrillatore che è stato collocato nella sede centrale dell’Istituto Comprensivo Via Cassia 1694, a La Storta, acquistato grazie all’impegno del Comitato Genitori presieduto da Vincenzo Cocchiarale.

Grazie al “Progetto Danilo Agrosi – per una Scuola Cardioprotetta” (Danilo è stato studente dello stesso Istituto tragicamente scomparso a gennaio del 2016 all’età di 20 anni) ed alla stupefacente complicità della mamma, si è potuto organizzare, con il consenso della Dirigente Scolastica, un mercatino per la raccolta fondi.

Mamme, papà, alunni, docenti; tutti hanno contribuito a far sì che questo importante traguardo venisse raggiunto in breve tempo. E così è stato grazie a Giorgia Morelli – promotrice del Progetto e Rappresentante di Classe – che fin da subito ha intuito come fosse importante dotare il Plesso di un defibrillatore e di formare quante più persone possibili. Tra loro Docenti, Personale ATA, Collaboratori, Genitori, tutti insieme per una Scuola Cardioprotetta.

Il Comitato Genitori, punto di forza dell’Istituto, si è prefissato di dotare i restanti plessi (Tomassetti, Scalette, Sant’Isidoro e Isola Farnese) proseguendo la raccolta fondi attraverso i mercatini, le donazioni di quanti vorranno partecipare e gli sponsor.

Lo scorso maggio, Giorgia Morelli così aveva dichiarato a VignaClaraBlog.it: “Per realizzare questo progetto abbiamo bisogno della collaborazione di tutti, donando con il cuore ed essere consapevoli che, attraverso la propria donazione, si ha la possibilità di salvare il cuore di un bambino“.

L’appello ancora vale: chiunque voglia collaborare, può consultare il sito del Comitato Genitori all’indirizzo www.scuoladavivere.it 

Visita la nostra pagina di Facebook

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO