Preso mentre scaricava rifiuti sulla sponda del Tevere

Preso mentre scaricava rifiuti sulla sponda del Tevere

Speciale Elezioni 2016

camion240.jpgUn italiano è stato colto sul fatto dalla Polizia Locale di Roma mentre scaricava da un camion quintali di materiale edile sulla sponda del Tevere. A prenderlo in flagrante gli agenti del II Gruppo “Parioli”. L’uomo è stato denunciato e pesantemente multato.

Il fatto è accaduto in via Foce dell’Aniene, una piccola strada ubicata sulla sponda opposta del Tevere rispetto a Tor di Quinto e che si snoda proprio di fronte a via del Baiardo, altro luogo dove l’abbandono di tonnellate di rifiuti e di materiali edilizi da risulta è all’ordine del giorno non da oggi ma da anni.

Da mesi gli agenti del II Gruppo di Polizia Locale tenevano sotto controllo via Foce dell’Aniene, proprio dove il fiume Aniene confluisce nel Tevere, perchè diventata, nel tratto finale che lambisce l’argine del fiume, una discarica abusiva grazie a chi non si fa scrupoli di inquinare il suolo pubblico.

E gli appostamenti hanno dato il loro frutto. Nel pomeriggio di venerdì 29 gennaio, una pattuglia ha scorto un autocarro che si infilava nella stradina. Messi in sospetto dal carico, i vigili poco dopo lo hanno seguito e quando sono giunti sul posto hanno trovato il camion proprio nel momento in cui stava scaricando a terra quintali di rifiuti edilizi.

Il conducente, un italiano, è stato pesantemente multato e denunciato all’Autorità Giudiziaria mentre tutta l’area è stata messa sotto sequestro. Ora toccherà all’AMA bonificare la zona.

VignaClaraBlog.it
CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO