XX Municipio – Ariola, Mori (PdL): ufficio anagrafico a Ponte Milvio, c’è...

XX Municipio – Ariola, Mori (PdL): ufficio anagrafico a Ponte Milvio, c’è la firma

Speciale Elezioni 2016

Il Presidente del Consiglio del XX Municipio, Simone Ariola, ed il consigliere Giorgio Mori, fanno sapere in una nota che “nella giornata di oggi, 24 Aprile 2012, si è felicemente conclusa l’operazione fortemente voluta dal Municipio di dare disponibilità per una nuova sede che consentisse di risolvere adempimenti a carattere anagrafico nella zona di Tor di Quinto. La vicenda è terminata con l’apposizione della firma da parte del proprietario dell’immobile che ha concesso in comodato un locale in Via Riano esclusivamente per lo svolgimento di tali attività procedimentali.”

“Dunque sarà possibile tra pochi giorni, giusto il tempo dell’allaccio delle utenze, poter ottenere certificati di residenza, carte di identità ed altro, nella zona di Ponte Milvio, fino ad oggi non servita a sufficienza. Si tratta di un nuovo passo – concludono Ariola e Mori – che l’amministrazione compie per avvicinarsi al cittadino dopo lo spostamento della sede del Municipio dopo tanti anni da Via Poma a Via Flaminia, per la prima volta all’interno del territorio municipale.”

Extensions Capelli a Roma
CONDIVIDI

16 COMMENTI

  1. Non vorrei passare per un “Core Ingrato” proprio adesso che qualcosa sembrerebbe concretizzarsi… ma non è solo la zona Ponte Milvio a non essere servita “a sufficienza“: Farnesina, Vigna Stelluti, Tomba di Nerone, San Godenzo, Fleming… sono alcune delle zone che – ancora ad oggi – non sono servite affatto. I cittadini da queste (ed altre) zone della fascia urbana entro il GRA sono costretti ad andare a Prima Porta, nella migliore delle ipotesi.
    Sarei curioso di avere qualche dettaglio sulla “transazione” immobiliare, sapere se questo comodato (dobbiamo supporre gratuito, vero?) sia futto di magnanima generosità, o di altro…

  2. Perchè vi fate belli con un successo del presidente Giacomini ??? è lui che c’ha messo la faccia, è lui che si battuto per aprire questo ufficio, ce l’aveva promesso e ora ce lo da, non è giusto che qualcun altro si prende il merito !!

  3. Cara Gabriella, se il Municipio (che è composto da Presidente, Giunta e Consiglieri ) ottiene un risultato valido per i cittadini, non penso che nessuno possa “farsi bello”, quello che ..”è giusto” è solo il servizio reso alla cittadinanza, senza meriti o “medaglie” inutili….. per NESSUNO !!!
    Ho visto tante, troppe volte, manifesti di consiglieri/assessori/presidente che pubblicizzavano (sporcando i muri dei nostri quartieri di manifesti attaccati ovunque….), che rivendicavano la “paternità” di iniziative politiche che NON sono e NON possono essere personalizzate…. tipo “..marciapiedi Camilluccia, taglio dei platani, riqualificazione Parco Volpi, illuminazione via Due Ponti, Centri Estivi… varie Befane ecc..). Le ricordo che tutto questo è fatto con SOLDI PUBBLICI e che i politici (chiunque siano) non hannoo fatto altro che il loro DOVERE….!!!!

  4. @ Marcello Sensi

    Chi fa le cose e’ giusto che le faccia sapere !
    Il problema e’ che in questo caso gli autori della realizzazione del nuovo anagrafico non sono chi ha fatto questo comunicato .
    Ben vengano politi che fanno le cose , in una politica chiusa nei palazzi e che dopo le elezioni si dimenticano di noi elettori .
    Mi scusi marcello ma la domanda sorge spontanea : non e’ che lei e’ un assessore o consigliere del Municipio che non realizza le cose e quindi si deve scagliare nei confronti di chi le fa ?

  5. “Sono in corso le procedure per l’apertura di un ufficio anagrafico del XX Municipio in via Riano, a Ponte Milvio, con l’obiettivo di favorire l’accessibilità a questo servizio da parte della popolazione residente nei quartieri Fleming, Vigna Clara, Corso Francia, Farnesina, Tor di Quinto ora costretti a recarsi a Prima Porta.” Parole del presidente giacomini in data 21 febbraio 2011…..basta con le promesse, non sapete fare neanche quelle…..
    Alessandro Cozza
    cons. Pd

  6. A me pare che le considerazioni di Marcello Sensi siano la semplice espressione di quel “senso civico” che purtroppo non capita spesso di incontrare.
    Eduardo Micheletti.

  7. Chiedo aiuto in merito,
    se non ricordo bene, nel complesso del nuovo mercato non era previsto uno sportello del municipio?
    Forse dicono tante cose e mi sono confuso.
    Grazie dell’aiuto.

  8. Aspetto per vedere .,,,,anche l’operatività effettiva dello sportello del Municipio di Via Riano. Quanto ai ringraziamenti li estenderei volentieri anche al generoso proprietario dell’Immobile concesso in comodato (per sua natura gratuito) al Comune, se conoscessimo anche tutte le condizioni contrattuali collegate.

  9. Salve a tutti, per la carta di identita’, senza dover raggiungere prima porta, ho passato il ponte e in zona villaggio olimpico dietro Carefour / Farmacia, ho potuto rinnovare il doc., per chi abita in zona non e’ poi cosi distante.

  10. Il sindaco Alemanno ha tappezzato la Cassia di manifesti in cui millanta di aver migliorato la nostra esistenza con l’apertura di questo mitico ufficio in via riano. Mia madre, ci ha creduto; in autobus (a ponte milvio non si parcheggia) è andata a rinnovare la carta d’identità. Arrivata lì ha scoperto che l’ufficio non esiste, non c’è che l’insegna. Simpatici i commenti dei fruttivendoli del mercato “A signo’, ancora crede ar sindaco?”. Questa amministrazione si può certamente definire la peggiore di sempre, in tutti i suoi esponenti, scelti probabilmente per farci scontare peccati commessi in altre vite.

  11. 21 febbraio 2011 “Sono in corso le procedure per l’apertura di un ufficio anagrafico del XX Municipio in via Riano, a Ponte Milvio, con l’obiettivo di favorire l’accessibilità a questo servizio da parte della popolazione residente nei quartieri Fleming, Vigna Clara, Corso Francia, Farnesina, Tor di Quinto ora costretti a recarsi a Prima Porta.” Parole del presidente Giacomini…..
    4 maggio 2012….. 15 mesi dopo…. :(

LASCIA UN COMMENTO