Informazione partecipata e responsabilità: se ne discute all’Università Salesiana di Roma

Informazione partecipata e responsabilità: se ne discute all’Università Salesiana di Roma

VignaClaraBlog.it

La Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Salesiana di Roma in collaborazione con l’Università La Sapienza organizza il III workshop “PerCorsi tra cittadinanza e informazione” che quest’anno avrà il titolo “Ma poi morde? l’impatto dell’informazione partecipata tra speranza e responsabilità”. L’evento si svolgerà dal 12 al 14 maggio e VignaClaraBlog.it sarà fra i protagonisti della seconda giornata.

Nella giornata di venerdì 13 il tema sarà infatti “Noi lo diciamo così: esperienze di nuova comunicazione“. Si tratta di un dibattito tra attori della comunicazione, ricercatori ed esperti nell’ambito del quale verranno presentate alcune esperienze di citizen journalism ritenute dagli organizzatori fra le più interessanti. Fra fra queste VignaClaraBlog.it.

Alcuni operatori della comunicazione interverranno poi per evidenziare punti critici e punti di forza e discutere delle prospettive future dell’informazione partecipata.
Sul palco, a rappresentare VignaClaraBlog.it, ci sarà Massimiliano Morelli, direttore responsabile della testata.

Il programma

Il convegno avrà inizio giovedì 12 maggio alle 17 presso l’Università della Sapienza, in via Salaria 113, con un incontro con Andrea Segre, regista de “Il sangue Verde”.

Si riprende venerdì 13, alle 9.30, presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Salesiana con la presentazione di esperienze di citizen journalism ed il dibattito sulle nuove forme di comunicazione e sull’informazione partecipata.
Nel pomeriggio, alle 15, si torna in via Salaria, nella sede de La Sapienza, per la tavola rotonda “la comunicazione come responsabilità”.

Il convegno si chiude sabato 14, di nuovo all’Università Salesiana, dove alle 10 inizierà il seminario aperto dal titolo “come fare informazione alternativa ed avere visibilità”.

Visita la nostra pagina di Facebook
CONDIVIDI

1 commento

LASCIA UN COMMENTO